LA VOCE DEI SOCI

» Eventi » LA VOCE DEI SOCI

Fema Distribuzione Srl

La Fema Distribuzione Srl, di Fisciano, è un’azienda specializzata nella distribuzione di bevande nel mercato Ho.Re.Ca. la cui fondazione riconduce agli anni ’60, quando Antonio Muscariello, a quei tempi dipendente della Coca-Cola, diventa padroncino e consegnatario con zona assegnata - come si era soliti lavorare in quel periodo - per poi con il tempo ampliare poco a poco la propria gamma e il proprio giro. La ragione sociale Fema Distribuzione nasce negli anni successivi (nel 2003) oggi al timone di comando troviamo Carmine Muscariello che con Matteo Rizzo gestisce un’azienda molto vocata al mercato Ho.Re.Ca. che si propone al mercato con un ampio assortimento di vini e liquori, una vasta gamma di prodotti da banco, di servizio e prodotti alimentari con i quali riesce a soddisfare  le richieste della clientela più esigente fino ad instaurare con loro un rapporto di fiducia totale e duraturo. Per conoscere meglio questa realtà aziendale, associata ad U.DI.AL. da questo 2019, Drink Style ha intervistato Carmine Muscariello, chiedendogli del mercato, delle criticità e delle sue idee di sviluppo.

«Siamo un’azienda di distribuzione totalmente orientata al mercato Ho.Re.ca. e, quindi, anche il nostro assortimento è tarato per le esigenze dei ristoratori. Negli anni abbiamo messo a punto una straordinaria gamma di vini, prodotti esclusivi con i quali poter fare la differenza sul mercato. Essere esclusivi nell’offerta permette in quale modo di sottrarsi alla spietata concorrenza con chi commercia brand famosi con i quali si rimargina sempre meno. Certo la FEMA dispone anche di prodotti di marca, acque minerali, birre, ma per noi rappresentano prodotti, per così dire, di contorno, preferiamo ricercare e prodotti, vini e liquori esclusivi con i quali differenziarci. Le difficoltà comunque non mancano, il problema del credito resta sempre centrale nelle criticità aziendali, per questo da qualche anno abbiamo deciso di compiere un’attenta selezione della clientela, abbiamo rinunciato volontariamente a parte del fatturato rifiutando le forniture che non ci persuadevano, una scelta coraggiosa e non certo indolore, ma ora gestiamo un “giro” meno rischioso, non inseguire i clienti, ma ottimizzare il fatturato e su queste basi possiamo costruire un futuro commerciale più sano. La competizione resta comunque molto difficile, da una parte il mercato che vede sempre più nuove aperture, locali che aprono dall’oggi al domani, gestori che purtroppo (non tutti) hanno la dovuta esperienza e questo crea squilibri, perché anche se certi locali poi sono destinati a chiudere, nel frattempo crea scompensi a quelli storici, drenando risorse e ingenerando la questione dei ritardi di pagamento. La situazione è davvero complessa per chi fa distribuzione e deve fare delle scelte. Gli errori si compiono. Ma, si sa: solo chi non lavora, non sbaglia. Poi, gli altri problemi li abbiamo dai competitor della distribuzione che non sempre e non tutti, hanno la dovuta correttezza, prezzi al ribasso, attività commerciali al limite del possibile non fanno altro che rovinare il mercato e rendere la vita dura ai distributori che operano con un certo criterio. Comunque, al di la di tutto, nutro fiducia, abbiamo recentemente cambiato e ampliato il deposito, siamo una squadra molto motivata, abbiamo cinque commerciali che fanno un ottimo lavoro e fondamentalmente sia io che Matteo Rizzo, pensiamo positivo. Concludo con una considerazione sul consorzio U.DI.AL. nel quale siamo entrati a far parte da quest’anno. Crediamo in U.DI.AL. e nel gruppo dirigente, annoto la loro vicinanza al territorio nel quale opero, mi seguono, mi consigliano e questo per un distributore è importante, senza contare la gamma dei prodotti a marchio che reputo fondamentale per competere al meglio».

 

F.lli Patanè

La F.lli Patanè, di Giarre Riposto in Provincia di Catania, è un pezzo di storia della distribuzione di generi alimentari siciliana. La sua fondazione risale al 1890, una storia che nasce con il commercio di cereali per poi crescere negli anni ed evolversi fino ad oggi. Dispone di un assortimento vastissimo: dal food alle bevande fino ai prodotti No-food con una distribuzione capillare che copre una grande fetta di mercato della Sicilia Orientale. La F.lli Patanè distribuisce presso l’ampia rete di negozi alimentari di prossimità ancora ben radicata in Sicilia.

Ma torniamo alla storia. La svolta si ha negli anni ’30 del secolo scorso con Onofrio Patanè, l’azienda ampia le sue proposte con generi alimentari e, grazie a quella tenacia e allo spirito di sacrificio che è sempre appartenuto ai Patanè, supera gli anni critici di guerra e giunge alla terza generazione. Una terza generazione che vede sulla ribalta un personaggio che segnerà profondamente l’azienda e che, ancora oggi, è l’anima pulsante della F.lli Patanè, stiamo parlano di Guido Patanè. Un imprenditore nel vero senso della parola, perché Guido non è stato nei suoi anni ruggenti solo un distributore di prodotti alimentari, ma un uomo capace di operare in più campi, infatti, si è occupato di edilizia, oltre a gestire per diversi anni una concessionaria di auto. Abile, dinamico, la sua unica missione era (ma lo è ancora oggi) il lavoro, il contatto con la gente e gli affari. Infatti, dice lui stesso in questa intervista: «A casa mi vedevano poco, ero sempre in movimento, sempre pronto a nuove sfide. Sì, è vero, ho fatto tante attività imprenditoriali, ma sicuramente l’ingrosso alimentari è quello (anche per tradizionale familiare) al quale ho riversato il maggior impegno e le maggiori attenzioni». Ancora oggi Guido Patanè, nonostante non sia più un giovincello, è in prima linea ogni giorno in azienda dove oggi troviamo anche i suoi due figli: Rosario e Salvatore. «La nostra forza è la famiglia - racconta Guido a Drink Style - i miei figli sono sul campo a 360°: vendono, consegnano, si impegnano al massimo per continuare a portare avanti questa azienda storica. Certo i tempi oggi sono molto cambiati, tutto è più complicato, abbiamo a che fare con la Grande Distribuzione Organizzata (GDO) che non ha nessuna difficoltà ad operare con prezzi molto bassi e, anche se genera delle perdite se lo può permettere, molla tutto, cambia gestione e torna ad inquinare il mercato. Noi, invece, assolutamente no, dobbiamo lottare ogni giorno con i prezzi per difendere il nostro mercato e tutelare il nostro business». Oggi la F.lli Patanè dà lavoro ad oltre 10 persone, dispone di 7 mezzi per le consegne, nei periodi di maggior lavoro collabora anche con trasportatori esterni. L’impronta positiva della Famiglia Patanè si ritrova anche in Rosario che, con il fratello Salvatore, oggi rappresenta la quinta generazione: «Amo questo mestiere, lo vivo completamente H24, massimo impegno come sempre e soprattutto fiducia. Dico sempre che un titolare di azienda deve sempre essere positivo e trasmettere positività ai propri dipendenti, ma non solo, anche ai clienti. Con le aziende fornitrici uso sempre il “dialogo”: parlare, confrontarsi, affrontare insieme le criticità, avviare attività congiunte, solo così possiamo continuare a competere in una situazione di mercato che è, comunque, molto complicata per la strenua concorrenza della GDO. Ma ripeto, e concludo, bisogna essere positivi, avere testa e fiducia, le sfide potranno essere vinte».

 

Allegato: - Data: 17-06-2019